Background Image
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  6 / 22 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 6 / 22 Next Page
Page Background

5

Giuseppe Cotroneo

con le Curatrici della Galleria “Recò”:

Clara Rebiscini e Federica Conti

Gennaio 2013

Giuseppe Cotroneo

materia imprigionata, 2012

tecnica mista su tela 100x100

astratta.

Nell’esamina del loro nucleo espressivo, l’Astrattismo

Geometrico e l’Informale, sono due tendenze che partono da

dimensioni opposte tra loro ma che agiscono su percorsi

paralleli per la loro appartenenza estetica/espressiva volta alla

ricerca di quei significati oltre le conoscenze del comune

visibile; entrambe si diversificano, inconfondibilmente, dagli

altri linguaggi artistici dell’arte contemporanea. Nella loro

evoluzione, nonostante abbiano talvolta registrato degli

“accostamenti” contenutistici con alcune correnti del

Novecento, hanno tracciato un solco indelebile nel modo di

esprimersi degli artisti. Questi due filoni hanno reso possibile

una visione innovativa della pittura: un’operazione artistica

che parte dalle “conoscenze” per indagare “nell’intimo” e

nell’inconscio e, dall’indagine interiore, assurgere al dato

“reale” traducendosi in opera d’arte.

Friedrich Schelling riteneva che - soggetto e oggetto sono una

realtà sola, visibile ora in un verso ora nell’altro ma,

comunque, non scomponibile.

Dialetticamente,

infatti, un

soggetto

è tale solo in rapporto a un

oggetto

e viceversa. In

questo senso, il principio di polarità implica una condizione di

complementarietà; tutto ha un suo “contrario”, laddove gli

opposti condividono la stessa natura in gradi diversi. Ogni

cosa ha un genere, maschile o femminile. Il genere maschile è

attivo, quello femminile è ricettivo. Tra i due generi deve

esserci equilibrio: il maschile, infatti, se non è bilanciato dal

femminile, agisce indiscriminatamente tendendo al caos, così

come il femminile, se non bilanciato dal maschile, tende alla

stagnazione. Il maschile e il femminile insieme portano a

un'azione ragionata che conduce al successo -. D’altra parte,

all’interno degli stessi movimenti dell’astrattismo, si ritrovano

quelle vibrazioni espressive che, a volte, riprendono alcune

caratterizzanti tematiche contemporanee. E’ un flusso e

riflusso di un’operatività che trova il suo punto di riferimento

nella massima interpretazione rigorosa o irruente dell’arte.

dopo Mondrian e Pollock, sia nell’area dell’Astrattismo

geometrico sia nell’Informale, gli artisti, attraverso le forme

geometriche o la materia hanno evidenziato le proprie

motivazioni ideologiche. Le caratteristiche funzionali o

viscerali delle due correnti sono state, volta per volta,

ridimensionate o trasformate in una visione più o meno

estremizzante dell’idea originaria. Oltretutto, non pochi artisti

hanno cambiato la loro idea espressiva, passando da una

pittura informale a quella geometrica e viceversa. Nessuno,