Background Image
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  15 / 22 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 15 / 22 Next Page
Page Background

14

Giuseppe Cotroneo e Maurizio Vitiello

Mostra “Controventi Mediterranei 2”

Cantalupo nel Sannio (Isernia) – agostp 2013

Opera di Cotroneo

Mostra “Controventi Mediterranei 2”

Cantalupo nel Sannio (Isernia) – agostp 2013

Salzano con una sua opera

compone e scompone, diventa corpo per trasformarsi in

polvere. In questo spazio infinito l’energia mentale può

oltrepassare tutti gli orizzonti visibili per arrivare ad

intuire realtà sconosciute: è l’oggettività dell’immaginario

che può trasformare la fantasia in concretezza.

Nella complessità della congiunzione materiale e

spirituale della natura umana è celata quella intima

particella che può rivelare una traccia, ciò che può

essere la verità assoluta o il marchio divino impresso in

ognuno di noi.

La luce, la materia e la spiritualità sono le tre componenti

che accomunano e sostengono la ricerca dei protagonisti

dell’Astrattismo Totale. Gli impulsi emotivi/psicologici, la

sintesi tra sofferenza e gioia di vivere, il connubio tra

materia e spirito, l’alchimia delle memorie tra confronti

con il passato, l’affermazione del presente e l’assunzione

di un’astrazione poetica e lirica che si rivela in Lanzione

attraverso il pensiero cosmico delle origini della vita,

sono dettati dalla stessa energia che, in Salzano, diventa

certezza nel divenire degli eventi e che, in Cotroneo,

s’identifica con la spontanea assimilazione di una realtà

da accettare così com’è, nel bene e nel male, restando

nella propria dimensione di uomo che trova nell’arte, il

rifugio delle proprie speranze.

Cotroneo, Lanzione e Salzano procedono, dunque, nella

direzione di una “Totalità” che supera la stessa dicotomia

“Geometrico e Informale” per divenire ad una

congiunzione dei due elementi fondamentali della natura

umana: l’irrazionalità e la razionalità, l’istinto e la

ragione, la materialità del corpo e la spiritualità

dell’intimo.

Benevento, giugno 2013